0

Maratona di Voti per il concorso Aviva

Dal 2 al 30 marzo la Rete è impegnata a far votare il progetto del primo parco giochi inclusivo per Monterotondo che sta partecipando al contest di “Aviva Commonuty Funds”

Se a fine mese avremo raggiunto un numero alto di voti potremo essere selezionati per la fase finale ed aggiudicarci un finanziamento di 15’000€!

Cosa ci faremo? Potremo realizzare le prime due aree gioco del parco, una dedicata allo sviluppo sociale del bambino ed una a quello sensoriale. La prima isola colorata ospiterà una nave pirata, un gioco di immaginazione ed interazione, la seconda una sabbiera rialzata con la fontana d’acqua, che stimolerà il senso del tatto e la manipolazione dei piccoli!

Tutti possono sostenerci semplicemente accedendo al link che vi segnaliamo di seguito. Si accede tramite profilo facebook (cerca il bottone blu “accedi con facebook”) o attraverso registrazione al sito.

Ognuno può dare fino a 10 voti al progetto.. ma in realtà può fare molto di più: diffondere l’idea ed invitare i propri amici a votare!

in questo modo, e con l’aiuto di tutti, riusciremo a veder realizzato il primo parco giochi inclusivo per il comune di Monterotondo!

 

ACCEDI AL LINK, VOTA E CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

https://community-fund-italia.aviva.com/voting/progetto/schedaprogetto/16-465

 

 

0

La Mappa per il parco giochi inclusivo ZEROSEI

Per la giornata di inaugurazione della raccolta fondi per il parco inclusivo ZEROSEI a Monterotondo, abbiamo  preparato delle mappette per divulgare il progetto del parco giochi che vorremmo realizzare!

Le distribuiremo il 20 novembre a piazza Baden Powell durante la giornata, veniteci a trovare e cercate la mappa del parco giochi!

 

Immagine
0

raccolta fondi per il primo PARCO GIOCHI INCLUSIVO a Monterotondo °20 novembre 2016

giornata-internazionale-1         ultima-versione-programma_16_11

La rete cittadina “Tana Libera Tutti” ha organizzato, in collaborazione con PaeseArte e con il patrocinio del Comune di Monterotondo, in occasione della giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, un’iniziativa di RACCOLTA FONDI finalizzata alla realizzazione del primo PARCO GIOCHI INCLUSIVO a Monterotondo.

Il programma della giornata prevede laboratori per bambini, eventi musicali, pranzo in piazza e mostre. Con l’occasione verranno premiati tutte le bambine e i bambini che hanno partecipato al concorso ” a testa in già. ll parco oltre i confini” e verrà presentato il progetto per il nuovo parco inclusivo.

<<Un parco inclusivo è un parco per tutti i bambini. Un parco dove tutti i bambini possano interagire, giocare ed esplorare in autonomia, sviluppando le proprie attitudini sociali, cognitive e comunicative.
Una progettazione attenta deve quindi eliminare le barriere architettoniche e realizzare percorsi, giochi e arredi che creino opportunità di gioco indipendentemente dalle abilità fisiche di ognuno.>>

Per maggiori informazioni sul programma della giornata, seguici sulla nostra pagina facebook “Tana Libera Tutti”

0

Oltre Gra – Giornata di studi e di introduzione al workshop “Monterotondo Città inclusiva”

venerdi 1 aprile ore 14.00, aula Libera
OLTRE GRA
Giornata di studi e di introduzione al workshop “Monterotondo Città inclusiva”.
in collaborazione con
Master Environmental Humanities
Corso di Arti Civiche
Laboratorio di Laurea “Attraverso il G.R.A. Progetti per la città anulare.”
introduce: Francesco Careri
 
apertura dei lavori
Carlo Baggio, Vicedirettore del Dipartimento di Architettura di Roma Tre
Monterotondo nella Città Metropolitana
Mauro Alessandri, Sindaco di Monterotondo e Vicesindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale
L’oltrecittà
Lorenzo Romito, Fondatore di Stalker / Osservatorio Nomade
I paesaggi abitati della bretella A1. La pratica generatrice di geografie urbane
Nicola Vazzoler, dottore di ricerca Università Roma Tre
Gli Immigrati attori della trasformazione urbana. I birghi metropolitani di Roma Nord
Carlotta Fioretti, assegnista di ricerca Università Roma Tre

a seguire IL PROGRAMMA DEL WORKSHOP

Continua a leggere

0

A Giaveno una Commissione per i parchi giochi inclusivi

Primo incontro per la realizzazione di parco giochi fruibili da bambini disabili e non.

GIAVENO (TORINO) – Si è riunita per la prima volta martedì 2 febbraio, in Sala Consiliare,  la Commissione che si occuperà di realizzare un parco giochi accessibile anche ai bambini diversamente abili. “L’obiettivo primario – afferma il Consigliere Comunale con delega alle attività giovanili e terza età Raffaella Vercelli – è consentire ai bambini affetti da differenti disabilità di fruire di un parco dove siano presenti giostre adeguate alle loro esigenze, in modo da poter giocare insieme a tutti gli altri bambini.” Importante, dunque, sarà creare un luogo di incontro e svago sia per normodotati sia per diversamente abili, e non un “ghetto” unicamente per quest’ultimi. L’idea che ha condotto a questo progetto è partita dal cittadino Fabio Laguardia ed è in seguito stata portata in Consiglio Comunale, dove è stata approvata. La commissione si è innanzitutto interrogata su quale dei parchi giochi già esistenti abbia le caratteristiche adatte per ospitare le giostrine, come l’assenza di barriere architettoniche, la vicinanza di servizi igienici accessibili e la centralità del luogo oppure la sua prossimità alle scuole. Sarà inoltre fondamentale capire quanti bambini nella nostra città abbiano esigenze speciali e di quale tipologia e grado, così da ponderare al meglio la scelta di giochi che rispondano alle loro necessità, in modo che bambini affetti da disabilità motorie e/o sensoriali, ad esempio ipovedenti, possano giocare in tutta sicurezza e spensieratezza. Giostre accessibili – come quella già presente al parco giochi della Buffa – sono tuttavia molto costose, ma la Commissione si prodigherà per utilizzare l’avanzo d’amministrazione per finanziare questo utile progetto sociale. Il prossimo incontro si svolgerà in data da destinarsi per consentire la presenza della responsabile di un’azienda che si occupa della produzione e dell’assistenza di queste attrezzature inclusive.